6.2 C
Comune di Casarano
martedì, 30 Novembre, 2021.

L’antica Chiesa di Santa Maria della Croce di Casarano

La Chiesa di Santa Maria della Croce di Casarano, nota anche come Chiesa di «Casaranello», è una delle architetture sacre più antiche della Puglia. Essa ospita preziosi mosaici del V secolo e affreschi di epoca bizantina.

La Chiesa è intitolata a Santa Maria della Croce, la cui ricorrenza cade ad ottobre, precisamente la terza domenica del mese.

I mosaici e gli affreschi

La Chiesa di Santa Maria della Croce è nota soprattutto per i suoi mosaici, come il mosaico a tessere policrome situato nella volta dell’edificio di culto con un motivo a coda di pavone. Inoltre, sono presenti mosaici che raffigurano il Paradiso celeste e il Paradiso terrestre. Mentre del mosaico pavimentale, formato da tre file concentriche di cerchi, rimane un lembo su un muro perimetrale.

Gli antichi affreschi della volta e della navata centrale risalgono al XIII secolo; mentre le navate laterali furono aggiunte nel XIV secolo. Oggi gli affreschi restaurati arricchiscono le pareti laterali della chiesa.

Papa Bonifacio IX

Nel 1717 è stata apposta su ordine del vescovo Antonio Sanfelice una lapide commemorativa per ricordare che in questa chiesa – secondo la tradizione – venne battezzato Pietro Tomacelli, che divenne poi Papa Bonifacio IX.

La Madonna della Croce in cartapesta

All’interno della Chiesa è conservata una statua di cartapesta raffigurante la Madonna della Croce, opera del maestro cartapestaio e scultore Giuseppe Manzo.

Il Francobollo dedicato alla Chiesa

Il 25 novembre 2016 è stato emesso un francobollo ordinario dedicato alla chiesa – appartenente alla serie tematica «Il patrimonio artistico e culturale italiano» – a cura del Ministero dello Sviluppo Economico.

Sito ufficiale del Comune di Casarano

- Pubblicità -promo

Ultimi articoli