21.6 C
Comune di Casarano
giovedì, 23 Settembre, 2021.

Poparazzi, il nuovo social anti-instagram per eccellenza

Dopo Facebook, Instagram, Twitter e il più recente Clubhouse, ecco Poporazzi, un nuovo sito web di socialità decisamente “particolare”. Si tratta di una nuova app che ha un approccio totalmente diverso da quello a cui siamo abituati, ovvero postare noi le nostre foto, con filtri e in posa. La peculiarità di Poparazzi consiste nel fatto che nel social sono vietati i selfie: sono ammesse esclusivamente immagini degli utenti scattate da altri utenti, anche per quanto riguarda le immagini del profilo. Insomma, tutti sono i “paparazzi” dei loro contatti.

Poparazzi è diventato virale nelle settimane scorse: è stata l’app più scaricata dell’App Store, battendo  TikTokYouTubeInstagramZoom e Facebook.

L’app è sviluppata da TTYL Inc., una società americana e si posiziona apertamente come alternativa a Instagram, e ai suoi feed pieni di foto ritoccate, troppi selfie e standard di perfezione impossibili.

Poparazzi è partita bene grazie all’immediato interesse degli utenti più giovani (quelli della Generazione Z, diciamo); ma per quanto riguarda la privacy, ci sono alcune questioni che lasciano un po’ perplessi. Intanto, come succede per esempio per WhatsApp, è necessario il numero di telefono per autenticarsi; e poi è necessario consentire al servizio l’accesso all’intera rubrica. La propria rete di amici e contatti si stabilisce così. Anche se io decido di non caricare la mia rubrica, altre persone che si registrano e possiedono il mio numero di telefono lo caricheranno per me, e potranno trovarmi sulla piattaforma.

Per il momento, l’app è disponibile solo sull’App Store per iPhone e iPad, ma il lancio per Android è imminente.

- Pubblicità -promo

Ultimi articoli