6.2 C
Comune di Casarano
martedì, 30 Novembre, 2021.

SERIE D/H: Casarano, al “Donato Curcio” per onorare la stagione, Leonesse o Serpi? Chi sferrerà il colpo ferale?

La gara

 Reduce dalla sfortunata sconfitta interna del “Giuseppe Capozza” contro il Lavello di mister Karel Zeman, la banda Nevio Orlandi si appresta ad affrontare il rush finale con tanti dubbi e poche certezze: avversario di turno il Picerno di mister Antonio Palo, compagine lucana che staziona in seconda piazza a quota 52 punti in classifica, virtualmente a –1 dalla capolista Taranto. Il Casarano, letteralmente in caduta libera in seguito alle cocenti débâcle contro Gravina, Audace Cerignola e Lavello, sprofondava in quinta posizione con 48 punti all’attivo, a soli tre punti dal Bitonto che pende come una spada di Damocle alle spalle della squadra Rosso-Azzurra. Pertanto, ultimo slot play-off in bilico per gli uomini di mister Orlandi che tenteranno l’impresa esterna al “Donato Curcio” contro una compagine in serie positiva da ben cinque turni in cui ha praticamente fatto bottino piena portando a casa ben quindici punti. Undici, quello di mister Palo, che annovera tra le sue fila calciatori dalle indubbie qualità tecnico-tattiche, un mix esplosivo tra giovani di belle speranze ed effettivi di grande esperienza tra i professionisti. Dunque, sarà sfida senza esclusione di colpi tra Nossa e Mattera, tra Guerra e Longhi, tra Kosovan e Giacomarro, tra Esposito e Sansone, tra Albadoro e Rodríguez, un match dai contorni esilaranti, un match che profuma di Serie C. Fari puntati sul “Donato Curcio” di Picerno a partire dalle ore 16:00, sotto la supervisione del sig. Fabrizio Pacella della sezione di Roma 2, coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Cucinotta di Brescia e Simone Asciamprener Rainieri di Milano.

AZ Picerno

Notizie confortanti per mister Antonio Palo che potrà disporre della quasi interezza degli effettivi, eccezion fatta per Pitarresi, bloccato dal giudice sportivo, e per il mattatore della gara d’andata Gioele Origlia, ai box causa acciacchi fisici. Dunque, consueto modulo spregiudicato per la compagine lucana che schiererebbe Giuliani a presidio dei pali; difesa a quattro, da sinistra verso destra con Guerra, l’ex di turno Girasole, Nossa e Togora; Dettori e Kosovan ad imbastire azioni pericolose dalle retrovie, con Esposito, Koné e D’Angelo a supporto di Albadoro.

Casarano

Pochi dubbi anche per quanto riguarda mister Nevio Orlandi, il quale non potrà contare sulle prestazioni del granitico centrale di difesa Giuseppe Figliomeni ancora out per squalifica. Il tecnico lombardo confermerebbe lo scacchiere tattico ad albero di Natale di settimana scorsa con Luciano Pitarresi in porta, Gabriele Pagliai e Gabriele Quacquarelli sulle corsie, con Giuseppe Mattera e Alessandro Longhi perni centrali in retroguardia; chiavi della mediana affidate ancora a Dario Giacomarro che sostituirebbe per il secondo match di fila capitan Bruno, in appoggio alle mezzali Andrea Feola e Giuseppe Argento; sulla trequarti spazio a Gianluca Sansone e Salvatore Mincica a ridosso dell’unica punta di movimento Samon Reider Rodriguez, in forte ballottaggio con Domenico Santoro.

AZ PICERNO (4-2-3-1): Giuliani; Togora, Girasole, Nossa, Guerra; Dettori, Kosovan; Esposito, Koné, D’Angelo; Albadoro. All: Antonio Palo

CASARANO (4-3-2-1): Pitarresi; Pagliai, Longhi, Mattera, Quacquarelli; Feola, Giacomarro, Argento; Mincica, Sansone; Rodriguez. All: Nevio Orlandi

- Pubblicità -promo

Ultimi articoli