29.5 C
Comune di Casarano
lunedì, 21 Giugno, 2021.

SERIE D/H: Casarano, verso l’infinito e oltre! Tris d’autore al “degli Ulivi”!

La gara

Primo preziosissimo successo esterno della brigata-Orlandi che surclassa i Nero-Verdi del Bitonto guidati da Mister Loseto con un perentorio tre a uno; braccio di ferro a distanza con i cugini ionici del Taranto che, con il medesimo risultato, liquidano la pratica Molfetta. Bruno e compagni balzano a quota quaranta punti in classifica, appaiati in seconda posizione a due sole lunghezze dagli uomini di Mister Laterza, seppur con la gara casalinga contro il Gravina ancora da recuperare. Match, quello del “degli Ulivi” tra Bitonto e Casarano, combattuto e spigoloso fin dalle prime battute, gara tattica e con pochi acuti da una parte e dall’altra: Bruno e Feola mettono ordine in mediana ma Ficara, all’esordio assoluto in maglia Rosso-Azzurra, e Favetta risultano poco lucidi e incisivi sotto porta; ottima la prestazione dell’ex Cerignola Tom Syku, alla seconda gara consecutiva da titolare che, nonostante la giovane età, governa con diligenza la propria difesa senza sbavature. Seconda frazione di assoluto spessore del Casarano che rientra più che determinato che mai trovando il jolly con Salvatore Mincica che sfodera una conclusione imparabile per Zinfollino e con l’ingresso del solito Rodriguez che cambia letteralmente le carte in tavola andando in rete per il parziale punto del due a zero e servendo un pallone ghiottissimo che Giuseppe Argento non può far altro che spedire alle spalle dell’estremo difensore avversario. Dal canto opposto, il Bitonto impensierisce molto di rado Pitarresi, non creando vere e proprie minacce per la retroguardia Rosso-Azzurra: discrete le performance di Montinaro che tiene bene la posizione tentando anche alcune folate offensive personali e di Lattanzio che si propone in avanti e facendo salire la squadra. S’incarica della battuta del penalty, tuttavia Pitarresi è lesto a respingere ma sul destro del neo-entrato Tedesco che rende meno amara la dipartita.

Il tecnico ex Reggina e Vibonese torna agli antichi fasti, schierando i suoi con un offensivo 4-3-2-1 con l’ormai inamovibile Pitarresi tra i pali, difesa a quattro con Pagliai e Quacquarelli sulle corsie e Mattera e Syku come perni centrali; in mediana il solito Bruno a far gli straordinari con Feola e Tascone in appoggio; in avanti spazio all’ex Gravina Ficara e a Mincica in appoggio all’unica punta di riferimento Ciro Favetta.

Nel primo tempo…

Prima parte di gara assai tattica, maschia e imbrigliata con entrambe le compagini che guerreggiano a centrocampo senza trovare il pertugio propizio per concludere a rete. A due minuti dal fischio d’inizio, la flotta di Mister Orlandi prova a farsi vedere con un calcio piazzato velenoso di Mincica che Zinfollino non trattiene e spedisce in corner; il match è bloccato e un calo momentaneo di concentrazione costa a Quacquarelli il cartellino giallo, l’esterno classe ’02, diffidato, sarà costretto a saltare la prossima gara contro i cugini del Nardò (ovviamente rinvio causa Covid-19 permettendo). Al 18′ minuto uscita avventata di Pitarresi che frana addosso a Mattera, il centrale ex Bari è costretto a lasciare il campo per infortunio, al suo posto Giuseppe Figliomeni. Il “leitmotiv” della partita rimane invariato e non decolla, tuttavia, a una manciata di minuti dalla mezz’ora è il Bitonto a fare capolino dalle parti dell’estremo difensore ospite: ottimo pallone in profondità per la corrente Lattanzio che, complice un’altra uscita a vuoto del classe ’01, conclude a botta sicura, ma Figliomeni respinge in calcio d’angolo con le vibranti proteste dei sostenitori Nero-Verdi per un dubbio tocco con un braccio dell’ex centrale di Trapani e Gozzano. A quindici minuti dal duplice fischio, è Ciro Favetta ad impensierire l’accorta retroguardia bitontina con una debole conclusione che Zinfollino respinge senza difficoltà prima e con una zuccata perentoria di testa che termina di poco a lato poi. Dopo un buon traversone in area che Lattanzio spedisce sul fondo, si accende il fantasista Alessandro Ficara che si mette in proprio, involandosi verso la porta avversaria e concludendo con la punta, intervento sicuro del portiere Nero-Verde. In chiusura, buona opportunità per Tascone che, dalla distanza, conclude alto. Dopo due minuti di extra-time, il Sig. Bracaccini decreta la fine del primo tempo sul parziale di BITONTO – CASARANO 0 – 0.

Nel secondo tempo…

La seconda frazione di gioco si apre con un Casarano all’arrembaggio; a due minuti dal fischio di apertura è Salvatore Mincica a trovare la rete del vantaggio: il brevilineo trequartista ex Gela riceve la sfera al limite dell’area e conclude con una sassata all’incrocio dei pali sulla quale Zinfollino nulla può, Rosso-Azzurri in vantaggio! La gara si accende, diventando sempre più viva e intraprendente. Qualche minuto più tardi il Bitonto si scuote e Lattanzio “flirta” con il gol ma Pitarresi è attento e respinge con prontezza; al ventunesimo minuto chance clamorosa per la compagine di Mister Loseto: traversone calibrato dalla mancina per l’inserimento di Mariani, il quale sfrutta un’amnesia difensiva della retroguardia salentina e calcia, tuttavia la conclusione è fuori misura. Scoccata l’ora abbondante di gioco, è il turno di Rodriguez che prende il posto di uno stremato Ciro Favetta e il centravanti cubano non tarda a lasciare il segno: servito in profondità sulla corsa, il cubano ex Audace Cerignola punta la retroguardia Nero-Verde e prende in controtempo Zinfollino con un micidiale destro affilato che vale il due a zero e la sua ottava marcatura stagionale. Il punteggio sembra pendere dalle parti del “Capozza”, tuttavia il Bitonto non ci sta e guadagna un calcio di rigore, Lattanzio s’incarica della battuta, Pitarresi dice no, tuttavia è il nuovo entrato Tedesco che ribadisce in rete per il parziale due a uno. I padroni di casa provano a graffiare in tutti i modi ma è ancora Rodriguez ad imbastire un contropiede da manuale, servendo a Giuseppe Argento un assist col contagiri che il gioiello ex Ternana non può far altro che trasformare in oro. Trascorsi i quattro minuti di recupero, la gara termina sul punteggio di BITONTO 1 – CASARANO 3.

Di tutto questo e molto altro, parleremo nella giornata di domani a Meeting – I Fatti e i Protagonisti dello Sport, in onda su http://www.diffusione.net a partire dalle ore 17.00.

- Pubblicità -promo

Ultimi articoli