6.2 C
Comune di Casarano
martedì, 30 Novembre, 2021.

Il Bonus cultura per i diciottenni diventa permanente

Il Bonus cultura da 500 euro per i diciottenni diventa permanente con la Manovra di bilancio approvata lo scorso giovedì dal Consiglio dei ministri, che lo finanzia con 230 milioni dal 2022 in poi.

I destinatari del Bonus cultura sono, nell’anno in cui compiono i 18 anni di età, «tutti i residenti nel territorio nazionale in possesso, ove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità». Diventa così permanente la 18App, che non dovrà passare ogni anno dalla conferma attraverso Dpcm.

Quindi, il Bonus cultura di 500 euro è erogato sotto forma di buono ed è destinato a giovani italiani e stranieri residenti in Italia che hanno compiuto 18 anni. Inoltre, i 500 euro non costituiscono reddito imponibile dei beneficiari e non formano l’Isee.

La cancellazione del tetto di reddito Isee

Inizialmente nel testo del bonus cultura era previsto un tetto di reddito Isee (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) da 25mila euro.

Il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha ottenuto in Cdm la cancellazione del tetto reddituale Isee. Sulla base di due le ragioni: da una parte, non porre limitazione ai giovani e creare quindi differenziazioni tra di loro. Dall’altra una motivazione di origine economica.

La Manovra conferma infatti il limite massimo di spesa, a decorrere dal 2022, in 230 milioni annui. A vedere i numeri delle passate edizioni del Bonus cultura, non mai si è arrivati a toccare questa spesa. Quella in corso ha visto spese per 113 milioni. Mentre quelle passate oscillano tra i 200 e i 160 milioni.

- Pubblicità -promo

Ultimi articoli